domenica 12 maggio 2013

#5 - Two hearts, one love.



The 12th May. Dear Mom..

There is no one like a mother. Every mother should get more than just one day for being celebrated, maybe a year. Maybe, they should get a statue. They would deserve it. Today is the day. "The Mother's Day". Such an idiot day.
My mom deserves so much more, she deserves all the colors of the rainbow. She deserves all the flowers in the garden. All the chocolate candies in the box. All the sun-rays. I don't want to be bromide, but I just want to say to Her something.

Mom, I know you're going to read these few lines, but please don't cry. You taught me how to be patient. You taught me how to care. How to talk, how to write. If tonight I'm here, it's just for you. You made my life. You made me. Your smile is my safe place. Every caress you gave me was a gift. A huge gift. I really would give a gift to you, sometimes. I want to make you proud of me, of us. Just because, you make us proud of you everyday. You are more than everything: more than a woman, more than a friend, more than a parent. All my world is you. I hope that I'm making you happy about me, I'm trying to be the daughter you wanted. 
You are the mom that I wanted.

Thank you mom for being you.

                                           

12 Maggio. Cara Mamma..

La verità delle verità, come la mamma non c'è nessuno. Tutte le mamme meriterebbero più di un giorno per essere festeggiate, forse un anno. Forse, una statua. Ma non so se basterebbe. Indubbiamente, lo meritano in pieno. Oggi è il grande giorno. "La festa della Mamma". Che festa stupida.
Mia madre, come tutte le mamme del mondo, merita molto di più. Lei merita tutti i colori dell'arcobaleno. Merita tutti i fiori che ci sono in giardino. Tutti i cioccolatini nella scatola a forma di cuore. Tutti i raggi del sole. Non voglio essere banale, ma ritengo sia opportuno dire a MIA madre qualcosa.

Mammina, so che leggerai queste poche righe, ma ti prego non piangere. Mi hai insegnato ad essere paziente, attenta. Mi hai insegnato come prendersi cura delle persone e di me stessa. Mi hai insegnato a parlare, a scrivere. Se stasera sono qui, è solo grazie a te. Hai creato il mio mondo. Hai creato me. Il tuo sorriso è il mio porto sicuro. Ogni carezza, che mi hai dato, è stato un dono. Un enorme dono. Vorrei tanto fartelo io un regalo, una volta tanto. Voglio renderti orgogliosa di me, di noi. Solo perché, tu ci rendi orgogliosi tutti i giorni. Sei più di qualsiasi cosa: più di una semplice donna, molto di più di un'amica, molto di più di un genitore. Sei tutto il mio mondo. Spero di renderti felice, sto cercando di essere la figlia che desideravi. 
Tu sei la mamma che desideravo. 

Grazie mamma per essere te stessa. 







EVEN IF, I RE-OPENED THE BLOG FROM FEW DAYS I'VE ALREADY RECEIVED MORE THAN 100 VISITS. THANK YOU SO MUCH. I'M SENDING ALL MY LOVE TO YOU!

3 commenti:

  1. Ma che dolce!!!!
    Sottoscrivo in pieno il tuo post! :D
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Bel post, poi la selezione d'immagini è stupenda!

    Mimma
    www.myfashionsketchbook.com

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post. Mi sono imbattuta per caso nel tuo blog e devo dire che le tue parole mi hanno molto colpita. Si sente davvero che c'è del cuore nella persona che scrive! Brava!

    Un bacio
    Romina
    www.mydipinfashion.com

    RispondiElimina