giovedì 25 luglio 2013

#17 - Time to pack

 

E' arrivato il momento di fare le valigie. E' tempo di andare, ma poi tornare. Precisamente domani. Io e la mia famiglia abbiamo deciso di staccare un po' la spina dallo stress e di rilassarci insieme, saremo in Grecia, Turchia e Croazia per circa 10 giorni con Costa Crociere. Sono davvero entusiasta di questo viaggio, anche perchè sono davvero stressata per "il fattore università", grande guaio non sapere che fine fare. Sono emozionata anche perchè amo viaggiare, è una delle mie passioni più grandi. Se potessi, viaggerei costantemente. Alla ricerca di posti nuovi, scoprire e perdersi in nuove sensazioni e amo viaggiare anche per quella sensazione meravigliosa nel tornare a casa, un misto tra malinconia e stupore. A mio parere, si percepisce la bellezza della propria terra natale proprio quando non ci siamo dentro. Dobbiamo partire e poi tornare, per imparare ad amare.
Ora, ritornando all'argomento principale del post, sono arrivata al punto tragico prima di qualsiasi viaggio.
Cosa metto in valigia? Considerando che starò via per 10 giorni e in posti caldi, opterei per abbigliamenti dai colori chiari e dai tessuti freschi e traspiranti. Ho deciso di non portare con me tacchi assassini, ma piuttosto sandali gioiello extraflat e porterò giusto un paio di zeppe alte. Tutti noi abbiamo i nostri MUST HAVE in viaggio. I miei sono sicuramente:

  • iPhone, che funge principalmente da macchina fotografica;
  • Occhiali da sole, anche più di un paio (per ogni evenienza);
  • Pantaloncini da runner, esiste qualcosa di più comodo?;
  • Protezione solare se viaggio durante la stagione estiva, ho la pelle troppo delicata per fare la lucertola;
  • Guanti di lana se viaggio durante l'inverno, le mie mani congelano letteralmente;
  • iPod con tutta la mia musica preferita;
  • Un buon libro da leggere nei momenti di ozio. Quello di quest'anno è "On the road" di Jack Kerouac;
  • Trench ed ombrello, in caso di maltempo (ma questo dipende dal periodo);
  • Trucchi waterproof che resistano al caldo;
Credo che ogni viaggio sia una miniera preziosa di esperienze, che ti arricchisce incredibilmente. Spero di saper godere di tutto ciò che sarà di fronte ai miei occhi in questi giorni, dalla maestosità dei monumenti alla piccole cose, come un tovagliolo in un ristorantino tipico di Istanbul. Con affetto, passate dei bei momenti con le persone che amate ovunque voi siate. Ci sentiamo al mio rientro.
Marianna

It's time to pack. It's time to leave, but afterwards to come back. To be more precise tomorrow. My family and I have decided to have some little relaxing times, we'll be in Greece, Turkey and Croatia for the next 10 days with Costa Cruise. I'm so excited about tomorrow and this journey, even because I'm feeling so stressed about the "university stuff", a very big trouble. I'm also excited because I love travelling, this is one of my biggest passions. If I could, I'd always travel. To find new places, where I could find new sensations and I also love travelling for that feeling when you are on your way to come back home, sadness with wonder, it's kinda strange. In my opinion, we  find out the beauty of our hometown only when we leave it. We have to start a new experience to understand what we have. We have to go away and then go back, to learn how to love. Now, going back to the matter of this post, I'm on that tragic point of every traveller. What I put in my suitcase? Considering I'll be out for 10 days and in hot places, I would opt for soft colors and fresh clothes. I decide to not take with me killer high heels, but rather jeweled extraflat sandals and I'm going to take with me just a wedges' pair. Everybody has his MUST HAVE when he travells. Mine definitely are:
  • My iPhone, that works the most as camera;
  • Sunnies. Even more than a pair, for every occasion;
  • Runner's shorts, nothing is more comfortable;
  • Sunscreen if my journey is in summertime, I'm really too much frail;
  • Gloves if my journey is in wintertime, my hands literally freeze;
  • iPod with all my favorite music;
  • A good book. This year is the turn of "On the Road" by Jack Kerouac;
  • My trench and an umbrella, if the temperatures get crazy;
  • Waterproof makeup;
I believe in travels as a precious treasure trove of experiences, which incredibly enrich ourselves. I hope to know how to benefit of all the wonderful things, that will be in front of my eyes, from the greatness of monuments to the little things, to the details, as a particular in a little restaurant in Istanbul. With love, have good times with the people who love wherever you are. See you when I'll  be back.
Marianna

 

 



 




..I need to go! I have to pack, NOW!

domenica 21 luglio 2013

#16 - Flatform, creepers, whatever

"Creepers", le scarpe con il tacco. Non semplici zeppe, non semplici sneakers. Per alcuni le flatform trainers, cioè le scarpe da ginnastica che regalano centimetri in più grazie alla zeppa, sono un delitto di moda. Altri invece, come me, le adorano. Come in tutte le cose, è puramente una questione di gusti. Io ho approfittato dei saldi per comprarne un paio rosa fluo (lo so, ma ripeto: de gustibus). Come ben sapete, nel mio stile io prediligo la comodità all'estetica, preferisco un paio di sneakers agli stiletto, pur amando anche questi. Le flatform sono comode, non slanciano la figura perchè tendono a tagliare la gamba, ma regalano comunque quei cm che sono sempre ben accetti. E poi, danno quel tocco grunge che non stanca mai. Le scarpe da cattive ragazze sotto una gonnella di pizzo, un paradosso vivente che in strada colpisce e stupisce. Le più grandi catene di moda si sono sbizzarriti nei modelli, ne abbiamo per tutti i gusti: dai colori shocking alle borchiate. Per non parlare dell'altezza della zeppa sotto la suola, ce ne sono di altissime (vi ricordate Wannabe delle Spice Girls? Ecco, immaginate magari di essere Geri Halliwell). Sebbene non ami le esagerazioni, tipo tacco delle Bratz, questo genere di scarpe mi piace e lo consiglio. Voi che dite: in or out? 


We are talking about "Creepers". Not only wedges, not only sneakers. For someone flatform trainers are a fashion crime. Others, like me, just love them. As in every kind of thing, it's just a tastes'affair. I took advantage of sales to get a pair of them, pink fluo (I know, but I say it another time: de gustibus). As you know very well, my style is based on being comfortable. I'd rather sneakers than stilettos, even if I love them too. Flatforms are very easy to wear, unfortunately they don't soar the figure because they are inclined to cut the lenght of the legs, but they give some extra centimetres which are always good. Moreover, they give to the outfit a grunge atmosphere, that for us it's never enough. Bad girls' shoes with a very pure lace skirt, a paradox that on the street seems to strike our hearts. Every fashion productor has made a lot of models, we have them for all the taste: from shocking colors to the studded version. Don't forget about the wedge's height, from the micro one to the maxi one (did you remember "Wannabe" by the Spice Girls? Yeah, try to imagine yourself as Geri Halliwell). Even though I don't like overstatements, as Bratz style, I love this kind of shoes and I recommend it. What do you say: is it in or out?






 




 

 

 

 

 


 



ATTENTION, PLEASE: At first I wanted to write an entire post about him, but I don't have so much words to explain all the pain and all the sadness, which are around the Glee family. We will always love you and you will always be missed and remembered. You are my favourite one. 
Goodbye, Cory.
Don't forget about us. 







lunedì 8 luglio 2013

#15 - In the countryside


E' da un po' di tempo che sono ossessionata dallo stile campestre, per dirla alla Virgilio "bucolico". Sto parlando di quella moda che tende ai colori della natura, tra i quali non possono mancare il marrone e il bianco candido. Frange ovunque, teste intrecciate con i fiori del proprio giardino e gli immancabili sunnies stile anni '80. Un mix tra countryside style e il vintage, che sta dilagando sulle nostre strade, le vere passerelle. Potete sbizzarrirvi con gli accessori: partendo dalle scarpe e finendo alle fasce per i capelli. Io impazzisco per scarpe e borse di cuoio, sono una fanatica. Per arricchire il vostro outfit immaginando di essere in aperta campagna, cosa c'è di meglio di un capello a tesa larga, molto in voga negli anni 70 (ritorna il motivo vintage), oppure un foulard da indossare a vostro piacimento? Fate voi: cintura, fascia per capelli, legato alla borsa. Date spazio alla vostra fantasia  ed originalità. Io sto lavorando su questo stile già da diverso tempo e H&M mi è stata molto d'aiuto. Infatti ho trovato una fantastica maglietta larga che lascia la pancia semi-coperta essendo composta da delle frange molto lunghe e dei pantaloncini che calzano alle perfezione (e davvero economici: ho speso solo  9,95). Vi consiglio di approfittare dei saldi per procurarvi il necessario per essere pronte a questo trend, che a mio parere non solo è davvero bello, ma è anche comodissimo. Non è necessario mettersi vestitini/top super attillati con tacco 15 per essere al top, si è di gran lunga più in linea con la moda indossando capi basici e mettendo del vostro in ogni occasione. Fatemi sapere cosa ne pensate, io sono sempre qui, pronta a scambiarci opinione sulla moda e non. 


It's been a while that I'm little bit obsessed by countryside style. I'm talking about that fashion, in which one we find natural colors as pure white and brown, for sure. Fringes everywhere, flowered braids in our heads and 80's sunnies that can't miss it. Countryside style and vintage mix, that it's so popular in our streets, which are the real catwalks. You can go wild with all the accessories: from the shoes to the headbands. I go crazy for leathers' shoes and bags, I'm a real zealot. To enrich your outfit, ideating to be in the weald, what is best of a wide-brimmed hat, so cool in 70s (vintage again), or a foulard to wear as you want? Do as you please: belt, headband, attached to the bag. Make it by your fantasy and your distinction. I'm working on this trend for some time and H&M helped me. Infact I've found an amazing t-shirt, that leaves my tummy not too much covered because it's composed by some long fringes and I've found also some shorts very beautiful, they fit so well (and they are so cheap: it's only € 9,95). I suggest you to take advantage of the sales to get all the necessary for this trend. This one is not only amazing, but also so comfortable. It's not indispensible wearing some closefitting dress/tops with super high heels for being on the top, in my opinion you're more cool wearing some basic clothes and adding always something of your personality on the outfit. Let me know what you think about it, I'm always here to listen you, ready to mix up our opinions.








 


 




All the pics are from WeheartIt

giovedì 4 luglio 2013

#14 - Happy 4th of July!

Even if it's not my country, I want to wish a huge, extraordinary, awesome Independence Day to all the America lovers. Like me. This post is for all those who are deeply in love with the vast and beautiful American continent. You know it, States: I belong to you. I love Italy, this one is my real country. I'm feeling so proud to be italian, I live extremely well here. I own everything that I need here. But I grow more and more everyday my big american dream. The United States are the land of opportunities and freedom, to me. I don't know why I'm in love with it. I truely don't know. But I do. 

Happy 4th of July to everyone.
Love your country. Follow your dreams. Celebrate your life.
Have fun.

Ah, just one thing: Happy Birthday Mommy, love you so much. And.. EXAMS DONE! Yay!

Anche se non è la mia patria, voglio augurarvi un enorme, straordinario, fantastico Giorno dell'Indipendenza a tutti i malati di America-mania. Come me. Questo post è per tutti colore che sono profondamente innamorati del vastissimo e bellissimo continente Americano. Mia cara America, lo sai: Ti appartengo. Amo la mia Italia, davvero. Lei è la mia vera Patria. Sono davvero molto orgogliosa di essere italiana, ho moltissimi difetti ma vivo così bene qui. Ho tutto quello che mi serve. Ma ogni giorno, sempre di più, coltivo il mio grande sogno americano. Gli Stati Uniti sono il luogo delle opportunità e della libertà, per me. Non so perchè ne sono innamorata. Sinceramente non lo so. Ma lo sono.

Buon 4 Luglio a tutti. 
Amate la vostra Patria, qualunque essa sia. Seguite i vostri sogni. Festeggiate la vostra vita. 
Divertitevi. 

Ah, un'ultima cosa: Buon Compleanno Mammina, ti voglio benissimo. E.. ESAMI FINITI! Evvai!